I ‘Preti operai’: la Chiesa si riformi


Da Il fatto quotidiano del 3 giugno 2012

Negli anni ’60 hanno deciso di vivere il loro ministero “in mezzo alla gente povera” andando a lavorare in fabbrica e per questo sono stati emarginati dalle autorità ecclesiastiche. Sono i preti operai che, durante la visita di Ratzinger a Milano, si sono incontrati a Bergamo nell’annuale convegno nazionale. Di fronte agli scandali che hanno travolto il Vaticano, hanno ribadito il loro appello: la Chiesa deve riformarsi e tornare allo spirito originario, mettendosi a servizio delle persone, nella quotidianità. “Il Vaticano ha tradito questo messaggio – dicono – e si è ridotto a essere una corte medievale”  di Stefania Villa

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Chiesa/Chiese e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a I ‘Preti operai’: la Chiesa si riformi

  1. Barbara Corace ha detto:

    I Preti Operai sono le persone più ricche di spiritualità e accoglienza che abbia incontrato nella mia vita. Un grande privilegio, per me, aver avuto questa opportunità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...